English

Il sapore del pane

Nel nostro forno il pane si inizia a fare alle 4 di notte e si va avanti ininterrotamente fino alle 13. Nel pomeriggio l’attività del forno riprende per sfornare la “seconda tiratura” di pane fresco per la sera. All’interno del forno la produzione è regolamentata da una ferrea organizzazione del lavoro, in base ai tipi di pezzatura di pane e ai tempi di cottura.
La ditta Paolo Atti & Figli ha sempre seguito passo passo le preferenze dei bolognesi negli ultimi 130 anni, e man mano si è adeguata alle nuove tendenze del gusto, introducendo i pani regionali e internazionali che sono stati affiancati alla produzione tipicamente bolognese dei pani all’olio: montasù, mustafà, crocette, ragnini, tierine, spighe e code di rondine.
Così, oltre ai pani bolognesi, il forno produce ogni giorno il “viennese”, il torinese e le baguettes francesi, il pane arabo, la treccia svizzera, il pane toscano e pugliese, oltre ai grissini torinesi tirati a mano e ai grissini classici e grossi da bar.
A questa produzione di ricchissima varietà si affiancano i pani arricchiti con sesamo, papavero, origano, uvetta, verdure e noci.